Giulio Tremonti



Rassegna Stampa

2008

- Corriere della Sera

Governi più forti, hanno fermato la speculazione

Agosto è un mese speciale, in cui con frequenza storica si accumulano ed esplodono le crisi. L’anno scorso la crisi, non ancora terminata, finanziaria. Quest’anno la guerra per l’Ossezia, sulla faglia del confine tra Est e Ovest. Ovviamente ogni crisi ha la sua propria origine e quella di quest’anno è esplosa, e non per caso, nel pieno delle Olimpiadi, nel vuoto della presidenza Usa.

- La Padania

In soffitta la scuola figlia del '68

La scuola italiana? È affetta, tra l'altro, da due mali specifici, che ne minano le fondamenta. Ne parla in questa intervista esclusiva per la Padania Giulio Tremonti, non come ministro dell'Economia, ma come uomo di cultura e di idee, come politico e come professore universitario. La prima questione è quella dei voti. La seconda, quella dei libri scolastici...

- La Stampa

I conti sono al sicuro. E' l'ora delle riforme

La manovra per il ministro dell’Economia è un dossier già chiuso. Bruciando i tempi il governo ha infatti già varato ad agosto anziché a dicembre la correzione dei conti, non per un anno ma addirittura per tre come stanno facendo anche in Francia.

- Il Foglio

E' la fine di un mondo

Si ragiona di federalismo fiscale, di crisi internazionale, di mercato e di energia, non di Alitalia (paragrafo decisamente radiato dalla conversazione al minimo tentativo giornalistico di introdurre il tema), né di altri dossier ministeriali. Ma innanzitutto si parla di politica.

- Panorama

Sarò il mastino antispeculatori

Il ministro dell'Economia all'attacco degli affaristi senza scrupoli che "con le materie prime vogliono rifarsi delle perdite stellari subite con la crisi delle borse". La ricetta, in tre punti, prevede anche che l'Europa inviti i governi a dire ai cittadini di ridurre il proprio tenore di vita.